La tesi di Dottorato

La tesi di Dottorato è un lavoro monografico che deve seguire criteri di rilevanza scientifica e di originalità.

Il lavoro di tesi deve essere corredato di una bibliografia aggiornata sull’argomento nonché di una premessa sullo status quaestionis.

La tesi può essere compilata sia in lingua italiana che in lingua straniera e  non deve superare i 600.000 caratteri, spazi inclusi (note comprese, salvo appendici).

La redazione della tesi deve seguire le Norme per la compilazione dei testi indicate dal Collegio dei Docenti del Dottorato.

Se la tesi è redatta in lingua straniera dovrà essere acclusa una sintesi in lingua italiana non inferiore a 20 cartelle (36.000 caratteri, spazi inclusi). Se la tesi dell’Indirizzo in Lingue e Letterature Straniere è scritta in lingua italiana, la sintesi dovrà essere redatta nella lingua straniera di specializzazione. La sintesi va rilegata a parte.

(N.B. Nella tesi finale non dovranno essere tradotte le citazioni della lingua inglese, spagnola e francese, mentre si tradurranno le citazioni dal tedesco, russo, polacco e portoghese. Le traduzioni da queste lingue non dovranno essere incluse nel calcolo dei caratteri previsti per ciascun testo.)

Sulla base della sintesi presentata con la tesi e tenendo conto di eventuali suggerimenti ricevuti durante la discussione del lavoro nell’esame finale, il/la Dottore di ricerca è caldamente invitato/a a stendere una breve presentazione del proprio lavoro  (abstract)  min. 10.000 max 30.000 caratteri, spazi inclusi, in lingua italiana o nella lingua straniera di specializzazione, per favorire l’accessibilità alla sua tesi e la sua diffusione nel web.

Tutte le tesi di Dottorato saranno pubblicate on line in formato digitale nel sito del Dottorato.

La compilazione di tesi in lingua inglese può avvalersi del sistema bibliografico dell’MLA, per il quale si fa riferimento ai seguenti volumi: MLA Hanbook for Writers of ResearchPapers. 7th ed. New York: Modern Language Association of America, 2009. MLA STYLE Manual and Guide to Scholarly Publishing. 3rd ed. New York: Modern Language Association of America, 2009. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito ufficiale dell’MLA: http://www.mla.org/style_faq.