Modalità esami di passaggio

Il passaggio dal Primo anno al Secondo anno

Nell’esame di passaggio dal Primo al Secondo anno, che si svolgerà nel mese di ottobre e a cui parteciperà il Collegio dei docenti, si verificherà la crescita scientifica dei Dottorandi/e e si giudicherà il loro progetto sulla base dei criteri di originalità e rilevanza scientifica e dell’impegno dimostrato nell’attività di ricerca.

Il Collegio terrà conto, inoltre, dei giudizi espressi dal Collegio di Indirizzo nei verbali redatti durante gli incontri trimestrali di verifica per Indirizzo nei mesi di marzo e di giugno, in cui il Dottorando è tenuto a consegnare con almeno 15 giorni di anticipo rispetto alla data del colloquio rispettivamente: tre schede di lettura relative a testi critici scelti dal Dottorando fra quelli presenti nella lista delle letture fornita dal Collegio di indirizzo (min. 5.000 – max 10.000 caratteri spazi inclusi per ciascuna scheda) e due recensioni scritte relative a testi concernenti la tesi di Dottorato (min. 10.000 – max. 20.000 caratteri spazi inclusi per ciascuna recensione), nonché il progetto di tesi corredato di bibliografia (min. 5.000 – max 10.000 caratteri spazi inclusi più la bibliografia relativa).Il progetto di tesi e la bibliografia minima saranno inviati anche al Collegio in vista dell’esame di passaggio d’anno.

Il superamento dell’esame di passaggio è condizione necessaria per iscriversi al Secondo anno.

Il passaggio dal Secondo anno al Terzo anno

Per l’esame di passaggio dal Secondo al Terzo anno il Dottorando dovrà aver consegnato al tutor-relatore parte significativa della tesi fornendo al Collegio di Indirizzo dei docenti una sintesi scritta (abstract) con indice dettagliato degli argomenti (5.000 caratteri spazi inclusi)  almeno 15 giorni prima della data prevista per l’esame.

Nell’esame di passaggio, che si svolgerà nel mese di ottobre del Secondo anno, si verificherà la crescita scientifica dei Dottorandi/e e si giudicherà il loro progetto di ricerca sulla base dei criteri di originalità e rilevanza scientifica e dell’impegno dimostrato nell’attività di ricerca.

Il Collegio terrà conto, inoltre, dei giudizi espressi dal Collegio di Indirizzo nei verbali redatti durante gli incontri trimestrali di verifica per Indirizzo.

Il superamento dell’esame di passaggio è condizione necessaria per iscriversi al Terzo anno.